MARCIO RANGEL (Solo) "UPSIDE DOWN

Concerti, Tour ed altre segnalazioni inseriscile su questo forum.
Rispondi
milina
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 37
Iscritto il: 24/mag/2008, 22:57

26/set/2014, 18:15

Auditorium 2013.jpg
Auditorium 2013.jpg (10.39 KiB) Visto 4569 volte
MARCIO RANGEL (Solo) "UPSIDE DOWN GUITAR"\n @AlexanderPlatz Jazz Club - Roma\n Venerdi 03 Ottobre 2014\n ore,21,30 [/size]\n\nMarcio Rangel, straordinario chitarrista e compositore brasiliano,torna a Roma dopo le sue recenti partecipazioni alla Casa del jazz e all'Auditorium Parco della Musica.\nIl chitarrista,con la sua tecnica innovativa,ci condurrà in un affascinante viaggio musicale dove abbraccia universi sonori,unendosi all'originalità e la creatività della cultura afrobrasiliana\n\n ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB \n VIA OSTIA 9 ROMA INFO: 06/39742171 \n http://www.facebook.com/alexander.platz.37\n\nMarcio Rangel – chitarra\n\nMarcio Rangel è uno straordinario chitarrista e compositore brasiliano. Mancino, come già prima di lui Jimi Hendrix, Rangel suona la chitarra “al contrario”, utilizza cioè una normale chitarra da destri suonandola rovesciata. Ne scaturisce, così, una sonorità più potente nei bassi e vellutata negli acuti, che sviluppa il suo modo innovativo di suonare linee di accordi, diteggiature, arpeggi e le diverse tecniche dello strumento ottenendo un suono di chitarra inconfondibile.\nQueste caratteristiche, unite a un talento purissimo, lo candida a raccogliere la pesante eredità di leggendari chitarristi brasiliani.\nCompositore di primo ordine, le sue composizioni originali sono di rara bellezza estetica e grande lirismo, che, con coesione e personalità compositiva, aggiunge nuovi colori, con armonie e ritmi complessi e, allo stesso tempo, melodicamente accessibili al primo ascolto. Il suo eclettismo porta a un linguaggio universale che abbraccia una vasta gamma di stili musicali, incorporando influenze da molte culture, che si uniscono ad una superba tecnica e sensibilità non comune. Come compositore segue il percorso di un Brasile in evoluzione, senza mai perderne le radici, la vera essenza e la fantasia di un popolo che ha la musica nel suo Dna. Un Brasile nel quale Rangel intraprende un viaggio musicale, per poi tornare di nuovo fresco e vivace in ogni sua composizione. È inoltre frequente ospite dei maggiori festival nazionali ed internazionali. Già nota le sue collaborazioni con i grandi trombettisti italiani come Fabrizio Bosso e Flavio Boltro. Nel corso della sua carriera si è esibito con i migliori artisti dello scenario internazionale, come Bireli Lagrene, Frank Vignola, Joao Nogueira, Tommy Emmanuel, Monte Montgomery, Hermeto Pascoal, Elza Soares, Acoustic Strawbs, Bendy Pastorius Band, Darryl Jones, Tuck e Patty, Greg Cosh, Stephen Bennet, John Renbourn.\n http://www.facebook.com/marciorangel\nh ... rciorangel
Rispondi